Open      
motore di ricerca

In caso di neve

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

In caso di neve

notizia pubblicata in data : sabato 15 dicembre 2018

IN CASO DI NEVE
Come si attivano uomini e mezzi per preparare la città all'arrivo della neve, mantenere libera la viabilità e rimuovere la neve caduta, ciò che dobbiamo fare come singoli cittadini quando arriva la neve, per evitare di aggravare la situazione della circolazione o altre situazioni problematiche

L’organizzazione del servizio

  • Interventi preventivi
    Gli interventi con spargimento di sale sono previsti sia a scopo preventivo contro la formazione di giaccio, sia per le nevicate di intensità non rilevante (fino a 5 cm di altezza) dove il trattamento può risultare risolutivo. Per nevicate più consistenti la salatura evita la formazione di strati di neve compattata al suolo, favorendo l'intervento delle lame.
  • Interventi operativi
    Gli interventi con lame sgombraneve (12 mezzi monitorati con sistema GPS) sono necessari e possibili solo quando l’altezza della neve supera i 5 cm. Tali interventi sono condizionati dal traffico che ne influenza l’efficacia. Anche per questo, in caso di neve si consiglia di evitare l’uso dell’auto privata: infatti gli incolonnamenti di automezzi concorrono ad aumentare i disagi bloccando gli spazzaneve nel traffico  rallentandone quindi l’azione. La salatura antighiaccio viene eseguita con spandisale anche dopo le precipitazioni per evitare la formazione di ghiaccio.
    Lo sgombero della viabilità principale e secondaria avviene in sequenza temporale: i tempi di intervento sulle strade sono diversi a seconda della rilevanza di esse per la viabilità. Il risultato degli interventi (per qualità e empi di completamento) dipende dall’intensità e durata della nevicata, ma anche dal momento in cui si verifica l’evento meteorologico: una nevicata nell’ora di punta del traffico ha conseguenze diverse da una precipitazione nevosa che si verifichi di notte o in un giorno festivo. Pertanto, per lo sgombero della viabilità primaria e conseguentemente secondaria, i tempi non possono essere certi e garantiti.
  • Interventi complementari
    Compatibilmente con l'intensità della nevicata e con le priorità di intervento sulla viabilità primaria, eseguiamo i seguenti interventi:
    • liberare prioritariamente gli accessi agli edifici scolastici e ai centri di interesse sociosanitario
    • rendere agibili i marciapiedi di ponti, cavalcavia, sottovia, fermate autobus, passaggi pedonali
    • liberare gli accessi a edifici comunali
    • rendere fruibili i cassonetti per i rifiuti.
    • Gli accessi ai giardini pubblici e le piste ciclabili verranno puliti una volta terminati tutti gli altri interventi.

Consigli per i cittadini:

  • Durante la nevicata, non usare l'auto privata: il restringimento delle carreggiate e la diminuzione della velocità di transito delle auto portano al congestionamento del traffico stradale, impedendo l'operatività delle lame spartineve e degli spandisale
  • Usare i trasporti pubblici: treno e bus collegano bene Castel Maggiore a Bologna
  • Percorrere i marciapiedi con la massima attenzione – la necessità di depositare la neve rimossa dalla sede stradale su parte del marciapiede ne riduce la normale percorribilità, per cui occorre la massima cautela
  • Se possibile, usare il garage, lasciando libera la sede stradale
  • Attenzione alla formazione di ghiaccio – i previsti interventi di spargimento sale su strade e marciapiedi non escludono la possibilità di formazione di ghiaccio. Anche successivamente alla nevicata mantenere una guida prudente e camminare con attenzione sui marciapiedi controllandolo stato della pavimentazione.
  • Per la stagione invernale provvedere a montare sulle vetture pneumatici adeguati: la spesa iniziale viene comunque compensata dalla maggiore durata dei treni di gomme e dalla maggiore sicurezza alla guida

Obblighi dei cittadini

Il regolamento comunale di Polizia Urbana prevede obblighi precisi per i cittadini. In particolare:

  • Per la sicurezza delle persone, debbono essere sgomberati dalla neve e dal ghiaccio a cura dei frontisti i tratti di marciapiede e i passaggi pedonali prospicienti l'ingresso degli edifici e dei negozi.
  • Qualora sussista pericolo di caduta, i proprietari di stabili, e/o gli eventuali conduttori debbono provvedere allo sgombero della neve e del ghiaccio che si forma sui tetti, osservando tutte le cautele che si rendano necessarie per non recare danno a persone o cose sottostanti. A tal fine devono essere delimitate e opportunamente segnalate le zone di caduta, osservando le disposizioni all'uopo impartite dall'Autorità Comunale a garanzia della circolazione.
  • E' vietato ammassare neve sul verde pubblico a ridosso di siepi o piante.

Quando scatta l'allarme neve?

  • Il primo servizio di monitoraggio delle previsioni meteo fa capo all’ARPA (Agenzia Regionale Prevenzione e Ambiente) che, in caso di fenomeni particolarmente intensi, provvede ad allertare il Servizio di Protezione Civile della Regione Emilia Romagna; da quest’ultima partono gli avvisi alle Prefetture e quindi ai Comuni.
    Da questo momento i servizi comunali sono attivati per il monitoraggio diretto della situazione e per gli eventuali interventi sul territorio.

I numeri del nostro intervento neve

Gli interventi riguardano:

  • circa 90 km di strade comunali
  • tutti i parcheggi pubblici
  • circa 20,5 km di marciapiedi e percorsi ciclopedonali
  • i cortili delle scuole e degli altri edifici pubblici
  • 10 zone di intervento lame per sgombero neve ripartite in:
    strade e percorsi di interesse primario
    strade e percorsi di grande percorrenza
    le altre strade

I costi:

  • Un giorno di neve di modesta intensità costa al Comune mediamente 5.000 euro

La neve è un evento meteorologico saltuario ed estremo che ha un pesante impatto sul nostro modo di vivere e sul modello automobilistico di mobilità: anche l’intervento più efficace e tempestivo non può ripristinare immediatamente la normalità, per questo chiediamo ai cittadini comprensione e collaborazione!

INFORMAZIONE DI EMERGENZA
La protezione Civile Reno Galliera utilizza la telefonata Alert System per emergenze meteo, il Comune dispone del sito internet e della pagina Facebook “Comune di Castel Maggiore” che sono buone fonti di informazione e anche di segnalazione di problematiche particolari riscontrate dai cittadini. Ci trovate anche su Twitter: @CastelMaggiore1.
URP: 051/6386781/782

 
ultima modifica:  05/03/2019
Risultato
  • 3
(73 valutazioni)