E’ morto Carlo Garulli - Comune di Castel Maggiore

archivio notizie - Comune di Castel Maggiore

E’ morto Carlo Garulli

 

 

Il 28 gennaio 2021 ci ha lasciato Carlo Garulli.

Nato nel 1929, è stato operaio, sindacalista, Sindaco socialista di Castel Maggiore dal 1956 al 1970, quando è diventato assessore provinciale ai Lavori Pubblici, carica ricoperta fino al 1980.

 

Ritiratosi dalla politica attiva, nel 2002 ha pubblicato il volume “La palla di stracci – fotogrammi della memoria”, seguìto nel 2009 da “La riga per terra”: due raccolte di ricordi che precedono e seguono l’esperienza traumatica della seconda guerra mondiale, dagli anni del fascismo e della resistenza alla ricostruzione e al boom.

Nel 2007 ha consegnato alle stampe, insieme a Valerio Montanari, il volume “Castel Maggiore tra storia e memoria”, prezioso compendio di storia locale nel quale si intrecciano rigorosa ricostruzione storica e ricordi, memorie, aneddoti.

Nel 2008 è stato insignito della benemerenza civica "Ape d'Argento".

 

La Sindaca Belinda Gottardi ricorda Garulli con commozione: “ha governato il nostro paese in anni duri, ma pieni di entusiasmo e speranza, accompagnandone la crescita dalle asprezze della ricostruzione al grande sviluppo degli anni Sessanta, e poi ha avuto la capacità di rendere un racconto di Castel Maggiore attraverso episodi, ritratti, ricordi, donandoci e lasciandoci per sempre il profilo di una comunità e dei valori che l’hanno resa forte. Al figlio Stefano e a tutti i familiari le condoglianze di tutta la nostra comunità”.

Città metropolitana di Bologna

 

Carlo Garulli nel 2008 con il Sindaco Marco Monesi, in occasione dell'assegnazione della benemerenza civica "Ape d'Argento"

 

Nel settembre 1956, da poco eletto Sindaco, accanto a Lina Serenari (foto archivio Circolo Kastellano)

 

 


Pubblicato il 
Aggiornato il