Agorà 2021/2022 - Comune di Castel Maggiore

archivio notizie - Comune di Castel Maggiore

Agorà 2021/2022

 
Agorà 2021/2022

 

Una Tombola poetica apre - sabato 11 settembre 2021, alle ore 21 a Pieve di Cento nel nuovo Polo Culturale Le Scuole - la sesta edizione di Agorà, stagione teatrale itinerante nei comuni dell’Unione Reno Galliera nella Area metropolitana di Bologna, con la direzione artistica di Elena Di Gioia che riconferma la forza del dialogo tra i comuni, la diversità di temi e l’intreccio di ospitalità, nuove produzioni e un’attenzione sempre più accesa alla danza contemporanea.

Un programma costruito con uno sguardo che abbraccia la drammaturgia e la scoperta di testi inediti che richiamano percorsi e biografie di scrittori legati al territorio – questo è il filo rosso che emerge dai titoli scelti per questa prima parte di stagione, con una dedica a Giuliano Scabia. Storie e figure da esplorare e conoscere, anche nel corso degli incontri e laboratori previsti. Ritorni di artisti cari, repertori di compagnie che hanno fatto storia e figure di primo rilievo del panorama teatrale regionale e nazionale.

Oltre a quattro teatri in cui si sviluppa il cartellone, Agorà coinvolge musei, biblioteche, ville e palazzi, paesaggi naturali, impianti industriali, luoghi all’aperto e inediti in un intreccio tra l’opera e i luoghi, in una ‘dedica’ per gli spettatori.

La stagione propone spettacoli, incontri, laboratori da settembre a dicembre e continuerà con altre scoperte, debutti, nuove produzioni nel 2022.

Agorà è promossa da Unione Reno Galliera, con il sostegno della Regione Emilia Romagna, prodotta dall’Associazione Liberty, con la direzione artistica di Elena Di Gioia.

Primo appuntamento di apertura La Tombola in Piazza di Roberto Roversi, spettacolo prodotto da Agorà con ideazione di Elena Di Gioia e condotto da Anna Amadori (che ne firma la cura artistica e la drammaturgia) e da Maurizio Cardillo, accompagnati da musica dal vivo (Giovanni Calcaterra, contrabbasso; Guido Sodo, chitarra e voce; Manuela Turrini, fisarmonica) e con il maestro di “leggerezze” Thomas Goodman. “Continuando a cercare nell’opera di Roberto Roversi abbiamo incontrato un progetto tanto particolare quanto bizzarro: una Tombola di piazza, vera anch’essa, realizzata dal Teatro Valdoca nel 1981, alla quale Roversi collaborò per i testi. Raccogliamo questa sfida che ci viene dal passato, seppur vicinissimo di 30 anni fa, perché c’è molto bisogno di giocare. Giocare seriamente, come si fa a teatro”. (Sabato 11 settembre, ore 21 - ingresso libero con prenotazione - nel nuovo Polo Culturale Le Scuole, via Rizzoli 2 - Pieve di Cento)

 

Tutte le informazioni sul sito di Agorà

 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il