25 Novembre - Comune di Castel Maggiore

archivio notizie - Comune di Castel Maggiore

25 Novembre

 
25 Novembre

In occasione della Giornata contro la violenza sulle donne, a Castel Maggiore l'associazione Rose Rosse, nell'ambito del progetto Zona Franca, propone un percorso nel parco impianti sportivi di via Lirone, dove saranno collocati cartelli con i nomi di tutte le 58 vittime di femminicidio registrate in Italia fino alla fine di ottobre 2021, con il coinvolgimento degli studenti e delle studentesse dell'IISS Keynes.
L'iniziativa si collega alla mostra "Le conseguenze", ospitata a Castel Maggiore dal 27 ottobre al 10 novembre, basata sul libro di Stefania Prandi "Le conseguenze. I femminicidi e lo sguardo di chi resta".

 

La biblioteca comunale offrirà a ogni utente un segnalibro con una bibliografia sintetica e alcune frasi tratte dai libri sul tema, e allestirà inoltre un'esposizione dei libri più significativi.

 

Il Festival Uscire dal Guscio propone due appuntamenti formativi rivolti a insegnanti, educatori, educatrici di tutti i cicli scolastici, su intersezioni di genere ed interculturali:
GIOVEDI’ 25 NOVEMBRE ore 16.00 su piattaforma zoom
Educare alle differenze: linguaggi, pregiudizi, stereotipi, pratiche che rendono la nostra società razzializzata, in particolare in ambito educativo.
Relatrici: Tiziana Chiappelli docente Università di Firenze, Erika Bernacchi ricercatrice, Nadeesha Uyangoda scrittrice e giornalista.
GIOVEDI’ 2 DICEMBRE ore 16.00 su piattaforma Zoom
Educare alle differenze: discriminazioni di genere a scuola - le giovani musulmane in Italia, strette tra potere patriarcale e discriminazioni.
Con la docente universitaria Fiorella Giacalone e Maymounae  Abdel Qader dell'Associazione GMI (Giovani musulmani italiani).
Per info e prenotazioni: festival@usciredalguscio.it
 
La Stagione teatrale Agorà presenta lo spettacolo “Chi venne fu lei", che andrà in scena sabato 27 novembre alle ore 21 a San Vincenzo di Galliera (Sala Don Dante Bolelli, via Vittorio Veneto 71).
Lo spettacolo, che nasce nell’ambito del progetto Il corpo delle donne. Corpo sociale. Una lunga storia di interazioni, mette in scena diverse generazioni di donne e tocca le corde della maternità in tutte le sue sfaccettature con due storie esemplari, quella di Maria di Nazareth e quella di Medea, attraverso la rilettura di grandi autori contemporanei: Erri De Luca e Dario Fo con Franca Rame.
Doppia anche la regia: Francesca Mazza dirige In nome della Madre di Erri De Luca (interpretazione di Carlotta Viscovo), mentre Angela Malfitano dirige e interpreta Medea.
Biglietteriabiglietteria.teatri@renogalliera.it | 333 8839450
 

Le iniziative negli altri comuni dell'Unione Reno Galliera

Pubblicato il 
Aggiornato il