Agorà - il programma di dicembre - Comune di Castel Maggiore

archivio notizie - Comune di Castel Maggiore

Agorà - il programma di dicembre

 
Agorà - il programma di dicembre

Programma di dicembre

Sabato 4 dicembre | ore 21
Castello di Bentivoglio | Bentivoglio (BO)
Parlami di te

Anna Amadori
Ingresso libero - Prenotazione consigliata 

con le donne partecipanti al laboratorio di lettura espressiva
a cura di Anna Amadori, direzione tecnica Alessandro Amato
Protagonista un coro di donne in scena su storie di libertà e dignità, con la drammaturgia e cura di Anna Amadori. Parlami di te nasce dal laboratorio di lettura espressiva dedicato ai racconti di Il cuore delle donne - Storie vere di cibo, amore e coraggio di Maurizio Garuti (Pendragon, 2020).

 

Domenica 12 dicembre | ore 21
Museo Ferruccio Lamborghini, Funo di Argelato (BO) 
How to destroy your dance

CollettivO CineticO

concept, regia, coreografia Francesca Pennini, drammaturgia, tecnica Angelo Pedroni, musica Wolfgang Amadeus Mozart reloaded, elaborazione sonora e ricomposizioni musicali Simone Arganini, 
azione e creazione, interpreti a rotazione tra Simone Arganini, Niccolò Catani, Margherita Elliot, Carolina Fanti, Teodora Grano, Orlando Izzo, Fabio Novembrini, Carmine Parise, Angelo Pedroni, Francesca Pennini, Ilaria Quaglia, Giulio Santolini, Stefano Sardi, Giulia Sposito

How to destroy your dance di CollettivO CineticO, di cui Francesca Pennini è regista e coreografa, è una sfida contro il tempo. Una performance per un cast di 9 danzatori. Un manuale per il boicottaggio di ogni decoro coreografico tra accelerazioni impossibili e slow motion estremi. 
A partire dalle 19.45 sarà possibile assistere alla fase di preparazione e di training della compagnia, durante la quale si potrà visitare il Museo Ferruccio Lamborghini eccezionalmente aperto per l’occasione.

 

Domenica 26 dicembre ore 18.30
Teatro Biagi D’Antona | Castel Maggiore (BO)
Galà di Santo Stefano

Premio Alberghini
concerto con artisti vincitori del Premio Giuseppe Alberghini
presenta Cristiano Cremonini, direttore artistico Premio Alberghini

Il Galà di Santo Stefano tradizionale concerto di musica classica, con giovani talenti del Premio Giuseppe Alberghini. Conduce Cristiano Cremonini.

 

Giovedì 30 dicembre ore 21
Teatro Biagi D’Antona | Castel Maggiore (BO)
Finale di partita - allestimento da scacchiera per pedine e due giocatori

Teatrino Giullare
diretto e interpretato da Teatrino Giulllare
scenografia e pedine Cikuska
maschere Fratelli De Marchi
produzione Teatrino Giullare

In Finale di partita di Teatrino Giullare, il capolavoro di Samuel Beckett diventa una partita a scacchi tra attori-giocatori che muovono le pedine e i personaggi in una delle storie più significative ed enigmatiche della drammaturgia del Novecento.

Lo spettacolo è parte del progetto Teatrino Giullare Venticinqueanni

A seguire brindisi di fine anno!

 


Agorà è la stagione teatrale itinerante nei comuni dell’Unione Reno Galliera nella Area metropolitana di Bologna, giunta al suo sesto anno di programmazione, ideata e diretta da Elena Di Gioia, promossa da Unione Reno Galliera con il sostegno di Regione Emilia-Romagna - produzione Associazione Liberty e Unione Reno Galliera.

Al centro di Agorà un articolato progetto di teatro diffuso: spettacoli, laboratori, incontri, nuove creazioni e condivisioni con artisti della scena contemporanea, nei teatri e nel territorio degli otto comuni della Unione Reno Galliera nella Area metropolitana di Bologna.

con la partecipazione di ATER, Fondazione Circuito Regionale Multidisciplinare Emilia-Romagna e E’Bal - Palcoscenici per la danza contemporanea

con la collaborazione di Città Metropolitana di Bologna, Istituzione Villa Smeraldi – Museo della Civiltà Contadina, Biblioteche Associate, Giulietta Masina 1921-2021 San Giorgio di Piano, Le Scuole di Pieve di Cento, , Uscire dal Guscio- Educare alle differenze, Premio Giuseppe Alberghini, Il Mulino - Centro sociale, PTPL - Destinazione Turistica di Bologna, Collettivo Amalia / Il Corpo delle Donne – Corpo Sociale.

 

 

Oltre a quattro teatri in cui si sviluppa il cartellone, Agorà coinvolge musei, biblioteche, ville e palazzi, paesaggi naturali, impianti industriali, luoghi all’aperto e inediti in un intreccio tra l’opera e i luoghi, in una ‘dedica’ per gli spettatori.

 

La stagione propone spettacoli, incontri, laboratori da settembre a dicembre e continuerà con altre scoperte, debutti, nuove produzioni nel 2022.

 

Tutte le informazioni sul sito di Agorà

 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il