Condimenti Festival: i libri - Comune di Castel Maggiore

archivio notizie - Comune di Castel Maggiore

Condimenti Festival: i libri

 
Condimenti Festival: i libri

Condimenti Festival: gli incontri con l'autore

 

Comunicazione Olivetti: dal mito alla storia (Libraccio Editore) di Giacomo Ghidelli
Sabato 25 giugno, ore 16.30
La leggendaria macchina da scrivere Olivetti è da qualche anno l’immagine di manifesto del Festival: ad una delle più grandi imprese italiane, resa famosa nel mondo dal genio e dall’intuizione di Adriano Olivetti, è dedicata la mostra all’interno di Villa Salina, visitabile in occasione di Condimenti, e il volume di Giacomo Ghidelli che, con un ricco apparato di immagini ripercorre la storia dell’azienda nel corso del Novecento attraverso campagne pubblicitarie e comunicative indimenticabili, spesso affidate a grandi artisti e designer, che ne hanno costruito il “mito”. 
Consigliato: per chi ama il design

Amorologia (Loganesi Editore) di Teresa Cinque
Sabato 25 giugno, ore 17
Il territorio dell’amore, scrive Teresa Cinque, “è un po’ come la Palestina, mista con il Tibet, il Pakistan e la Siria. Ha dei confinanti bombaroli, insidiosi, alcuni addirittura in guerra”. In un presente in cui le coppie si formano, scoppiano, si riformano, nascono nuove forme di relazioni e di famiglie, la sensazione è quella di trovarsi parecchio disorientati. Teresa Cinque, che si definisce ‘‘ricercatrice sentimentale’’, ha raccolto in un libro le sue riflessioni e i suoi consigli di sopravvivenza: a cominciare dall’invito, indispensabile, al dialogo e al femminismo, sia per le donne che per gli uomini. 
Consigliato: per amanti confusi

Il passato è servito. Racconti e ricette di piatti che hanno fatto la storia (Guido Tommasi Editore) di Lydia Capasso 
Sabato 25 giugno, ore 18
Come sono nate la zuppa inglese e la Sachertorte? Perché il pollo alla Maregno ha questo nome? Lydia Capasso ha scritto un libro di ricette inusuale, andando alla ricerca delle dicerie, degli aneddoti, delle curiosità che stanno dietro alle grandi ricette. Una raccolta di ricette e di storie che hanno a che fare con la storia, in cui ogni preparazione culinaria è preceduta da aneddoti o leggende assolutamente degni di essere conosciuti. Un testo, insomma, per chi è appassionato di cucina e ha voglia di cimentarsi ai fornelli, ma anche per chi è alla ricerca di letture rilassanti ma interessanti e vuole scoprire qualche antica tradizione gastronomica.
Consigliato: per golosi curiosi

La materia alternativa (Mondadori) di Laura Marzi
Sabato 25 giugno, ore 19.30
Si chiamano Hossein, Amal, Safia, Michele, Meng e sono bengalesi, egiziani, italiani, cinesi: sono i ragazzi che frequentano l’ora alternativa alla religione. Un’insegnante decide di trasformare questo tempo in uno spazio libero in cui parlare con i ragazzi e le ragazze di sesso, di rapporti di potere tra uomini e donne, di discriminazione, razzismo, pornografia. E per farsi ascoltare da questi adolescenti, che a volte non sanno nemmeno l’italiano chiede la loro opinione, ascolta la loro musica, racconta di sé e della sua visione del mondo. Con intelligenza, dolcezza e autoironia Laura Marzi ci regala un ritratto dei giovani di oggi, della scuola e del coraggio, e importanza, dell’insegnamento, in un libro acclamato dalla critica.
Consigliato: per adulti che vogliano conoscere meglio gli adolescenti, e viceversa

Naima (Giraldi Editore) di Katia Dal Monte
Domenica 26 giugno, ore 12
Naima è il nome che lega le storie di due donne, la prima moglie di John Coltrane, cui è dedicata la famosa canzone, e la restauratrice fiorentina che porta quello stesso nome per la passione del padre per il jazz. Dagli anni Cinquanta agli anni Duemila si rincorrono desideri e ricordi, dai sobborghi di Philadelphia alla campagna romagnola dove Naima ritroverà le sue radici ridando vita e colore al viso di una Madonna. 
Consigliato: per chi ama la bellezza dell’arte, della musica e della vita

 

L’Eneide di Didone (Solferino Editore) di Marilù Oliva
Domenica 26 giugno, ore 18
Marilù Oliva (vincitrice del premio Condimenti 2021)  prosegue il suo percorso di esplorazione del mito attraverso lo sguardo femminile, iniziato con L’Odissea raccontata da Penelope, Circe, Calipso e le altre, raccontando una delle storie d’amore più fatali di sempre, quella di Enea e Didone, con gli occhi della regina fenicia. 
Come sono andate «davvero» le cose? Con audacia e talento, l’autrice entra nei pensieri e nei sentimenti di una delle più appassionate e tragiche eroine della letteratura d’ogni tempo. Arricchendo la vicenda non solo di sfumature e intuizioni, ma di avvincenti e inattese svolte narrative, a dimostrazione dell’inesauribile potenza del mito. E delle donne.
Consigliato: per eroi e regine dei nostri giorni

Il custode delle parole (Feltrinelli) di Gioacchino Criaco
Domenica 26 giugno, ore 19
Gioacchino Criaco è uno degli autori più importanti degli ultimi anni: nonostante questo ama definirsi non scrittore, ma pastore dell’Aspromonte, terra nella quale è nato e alla quale è indissolubilmente legato, tanto da celebrarne nei suoi libri le profonde miserie e le straordinarie bellezze, con sguardo lucido e sincero. Nel suo ultimo romanzo il protagonista, Andrìa, è un giovane di trent’anni che porta il nome del nonno, custode di un mondo antico e di una lingua – il grecanico – che stanno per sparire ingoiati dalla modernità. Andrìa ha paura dell’Aspromonte, e non riesce a capire l’ostinazione del vecchio a combattere con ogni mezzo le speculazioni che fanno scempio di quel territorio. Ma un accadimento inatteso cambia tutto, perché sull’Aspromonte, la Montagna Lucente, la magia è ancora possibile. 
Consigliato: per chi è in cerca di radici ed autenticità

 

A Bologna con Lucio Dalla (Perrone Editore)

Presentazione libro con Giorgio Comaschi

Domenica 26 giugno, ore 20.30

Una curiosa guida letteraria fatta di aneddoti, luoghi segreti, bar e osterie attraverso gli occhi dell’autore e quelli dell’amico Lucio Dalla.

 

Tutto il programma di Condimenti

 

Tutti gli eventi di Condimenti sono a ingresso gratuito:

per info e prenotazioni info@condimentifestival.it o WhatsApp al 3534316897

Tutte le informazioni sono reperibili sul sito www.condimentifestival.it 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (37 valutazioni)